GestioneLa Gestione del patrimonio

La Gestione del patrimonio

Il Fondo propone i seguenti comparti di investimento:

  • Linea Assicurativa di Ramo I
  • Linea Monetaria Mista
  • Linea Bilanciata Obbligazionaria
  • Linea Bilanciata
  • Linea Bilanciata Azionaria

I flussi di TFR conferiti tacitamente sono destinati alla Linea Assicurativa di Ramo I.

In caso di “Rendita integrativa temporanea anticipata” (RITA), la porzione della posizione individuale di cui si chiede il frazionamento verrà fatta confluire nella Linea Assicurativa di Ramo I, salvo diversa scelta da
parte dell’Aderente da effettuarsi al momento della richiesta.

Prima di scegliere è importante fare le opportune valutazioni sulla propria situazione lavorativa, sul proprio patrimonio personale, sull’orizzonte temporale di partecipazione e sulle aspettative pensionistiche. A tal
fine verrà sottoposto apposito Questionario in fase di adesione al Fondo.

È importante conoscere le caratteristiche dell’opzione di investimento da scegliere perché a questo sono associati uno specifico orizzonte temporale e una propria combinazione di rischio e rendimento.
Occorre tener presente che i rendimenti sono soggetti a oscillazioni e che i rendimenti realizzati nel passato non sono necessariamente indicativi dei rendimenti futuri. E’ pertanto necessario valutare i risultati in
un’ottica di lungo periodo.
E’ possibile trovare maggiori informazioni sulla politica di investimento di ciascun comparto nella Nota informativa.

 

Tassazione rendimenti Fondi Pensione


A seguito dell'entrata in vigore della Legge 190 del 23/12/2014, con effetto 1° gennaio 2014 è stata elevata dal 11,50% al 20,00% la tassazione applicabile ai rendimenti conseguiti dai Fondi Pensione.

In considerazione dei dubbi derivanti dall'interpretazione della norma in oggetto e come suggerito dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione con la Circolare n. 158 del 9 gennaio 2015, pubblicata nelle News del sito, viene sospeso il calcolo dei valori quota al 06/01/2015 riferito alle quattro linee di Ramo VI (monetaria, bilanciata, obbligazionaria e azionaria) sino a nuovi chiarimenti attesi da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Precisiamo che il valore quota al 31/12/2014 riferito alle due linee finanziarie (garantita e bilanciata 2) è stato calolato applicando l'aliquota del 11,50% sui rendimenti dei comparti. In questo caso l'adeguamento alla nuova imposta prevista dalla Legge di Stabilità, avverrà con la quota del mese di gennaio, sempre in considerazione dei sopra richiamati chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate.